Aumento seno da una seconda a una quarta naturale con protesi anatomiche da 600cc

Aumento seno da una seconda a una quarta naturale con protesi anatomiche da 600cc

Lorella1979

Mi sono operata l’11 settembre 2018, per me un giorno memorabile perché da allora saltello di gioia e sono felicissima. Nonostante il mio ottimo rapporto con mio marito che mi ha sempre riempito di complimenti, mi vergognavo del mio seno e mi sentivo a disagio. A differenza di tante altre donne, durante la gravidanza il mio seno non è mai cresciuto, anzi, si è prosciugato e l’idea di operarmi mi spaventava, soprattutto perché quando ho iniziato ad informarmi c’era stato il caso delle Iene in Emilia Romagna e avevo pensato che era meglio lasciar perdere le cliniche estetiche… Onestamente non trovavo nulla e nessuno che mi ispirasse fiducia. Avevo davvero perso l’autostima, ce l’avevo sotto i piedi, per quanto siano una gioia i figli, la gravidanza ti risucchia proprio la linfa vitale e ti trasforma il fisico.
Un giorno una mia cara amica di fiducia mi ha indirizzato dal suo chirurgo e gli ho voluto dare una possibilità, mettendolo anche alla prova in un secondo momento chiedendogli protesi più grandi che sapevo che non mi sarebbero state bene visto il mio desiderio di naturalezza. Lui mi ha detto di no proprio per non rovinare un buon risultato naturale e apprezzando la sua risposta sincera ho deciso di affidarmi a lui. Avendo fatto la visita a maggio ed essendomi operata dopo l’estate, ho avuto il tempo per metabolizzare il tutto ed informarmi, arrivando serena il grande giorno. Molte amiche mi dicono che sono stata coraggiosa per il dolore, che non nego sia stato importante, ma con gli antidolorifici è stato abbastanza sopportabile e con tre cuscini sotto la schiena avevo trovato il mio modo per stare comoda e dormire. E’ una scelta che rifarei altre 1000 volte, quando mi sono vista allo specchio il giorno che ho potuto finalmente togliere il reggiseno contenitivo ho pianto, non mi aspettavo un risultato così bello e anche i miei genitori hanno detto che sembra che mi siano sempre appartenute.
Ancora non le do per scontate, essendo stata piatta per quarant’anni, ma non mi sembra nemmeno di avere le protesi. Non avendo smesso di fumare, al contrario da come mi era stato raccomandato, la cicatrizzazione dei tagli attorno all’areola è stata un po’ più lunga, però adesso quasi non si vedono e giorno dopo giorno migliorano.
Le foto non rendono molto, dal vivo sono più belle, ma ecco il mio risultato con polytech anatomiche sottomuscolo da 600 cc.

Visualizza post6 Nascondi post6
Jana

Grazie per aver condiviso la tua storia e per essere cosi' sincera. :) Che bello il tuo seno! Non avresti una foto del prima per vedere la differenza? Che tipo di reggiseno compressivo hai indossato?

Alessandra

Ciao a quando risalgono queste foto ? Sembrano leggermente diversi o lo vedo solo io ?

Alessandra

Confermo che sarebbe interessante vedere il prima , non avrei detto essere un lavoro del dottor Delfino

roxette

partivi da una seconda e con 600 cc hai raggiunto solo una quarta?????

Katia

Ciao 😊 È bello sentirti così felice e soddisfatta, di fronte ha tante problematiche che purtroppo bisogna per forza ns malgrado condividere. In effetti anch'io dico che però senza le foto del prima è difficile dare un giudizio del tutto attendibile.senti ma le protesi Come mai completamente sottomuscolo ormai non si usa quasi più come tecnica soprattutto se tu parti vi dà una seconda misura come dici e quindi avevi già abbastanza seno pensavo o a una sottoghiandola o più come succede di frequente a una dual plane. In effetti anch'io ritengo che con 600 cc sarebbe stato più logico aspettarsi almeno una taglia abbondante in più, ma probabilmente dipende appunto dal posizionamento delle protesi . Sei tu che hai voluto le anatomiche o hai deciso assieme al chirurgo? In ogni caso in bocca al lupo per la tua convalescenza 😍

Niky

Sì!!! Bellissimo! E ti sta molto bene con la tua corporatura 😍

Valutazione medico

Valutazione generale
Approccio del medico
Risposte ottenute
Tempo trascorso con me
Trattamento post intervento
Comunicazione via telefono o e-mail
Professionalità e cortesia del personale
Tempi di attesa

Altre recensioni