Complicazioni dopo settoturbinoplastica

lapigno

Operato il 3 aprile 2019 di settoturbinoplastica dal Prof Grassi mi e' stato detto stia tranquillo tutto e' andato bene , peccato che ha omesso di dirmi che durante l'operazione mi ha perforato il setto. riscontrato 15 giorni dopo a un controllo endoscopico con il mio otorino.Sono tornato al controllo dal prof Grassi che ha continuato a dirmi che non c'era nessuna perforazione, solo dopo 2 certificazioni endoscopiche lo ha ammesso.Dopo 2 mesi ho cominciato avere dei problemi di respirazioni e croste e ho chiesto se poteva chiudermela mi e' stato risposto che era rischioso e che in sostanza mi devo tenere il danno che mi ha procurato.
 

Buongiorno, sono stupito da quanto riporta…

Prof. Carlo Grassi

Buongiorno, sono stupito da quanto riporta in quanto durante l'intervento al setto ed ai turbinati non sono emersi problemi alla mucosa del setto nasale, e questo neppure nei due-tre controlli fatti successivamente all'intervento. Quindi sono rimasto molto sorpreso quando mi ha detto che le avevano rilevato una perforazione del setto. Quando me lo ha detto sono infatti riuscito a trovare anch'io che nella parte posteriore, meno visibile, del setto si era formata una fessura orizzontale, seppur di piccole dimensioni, come risulta dalle due visite otorino che lei ha fatto.

Evidentemente la mucosa scollata aveva un poco sofferto e la cosa può essere stata facilitata dalla sua fragilità. Lei stesso mi ha riferito che dal 2012 per migliorare la respirazione nasale ha fatto uso costante di nasonex, uno spray nasale cortisonico che con il tempo può dare atrofia della mucosa. Sono frequenti le perforazioni spontanee a seguito del prolungato uso di queste inalazioni. Specialmente quando si hanno riniti ricorrenti. Durante l'intervento fatto in anestesia locale lei era molto agitato e si è anche alzato e messo a sedere quando stavo richiudendo il setto, ricorda? L'anestesista Dr. Zago ha faticato a farla stare tranquillo. Nella visita ho cercato di tranquillizzarlo spiegandole che questi problemi sono asintomatici e non danno alcun problema. Molte persone operate di setto in gioventù non sanno neppure di avere una perforazione che viene rilevata in età anziana nel corso di un esame per altri motivi. Soprattutto quando sono aperture piccole come la sua e localizzate nella parte posteriore del setto. Probabilmente guarirà da sola, basta non andarla a toccare in alcun modo, perchè ovviamente questo potrebbe peggiorare le cose. Passata l'estate vedremo se le cose sono andate a posto, in caso contrario valutermo se è opportuno o meno chiudere questa fessura. Sono dispiaciuto del fatto che lei stia vivendo questa cosa con tanta ansia, assolutamente non giustificata, ma sono anche del tutto tranquillo del mio operato.

Visualizza post1 Nascondi post1
lapigno

Buongiorno , anche io sono stupito in quanto giustamente il mio setto non era perforato prima dell'operazione ma e' stato perforato durante operazione anche se lei diceva che era andato tutto bene .
A proposito dell'uso di Nasonex e' vero che l'ho usavo dal 2012 ma solamente per 20 giorni all'anno e precisamente a dicembre quanto mi veniva ordinato dall'otorino per curare la sinusite acuta quindi un uso moderato che non puo' portare a nessun danno . E' vero che sono una persona agitata ma si operano tutte le persone anche quelle piu' agitate e preciso che l'anestesista non si chiamava dr Zago ma precisamente dott. Francesco Cammilli .Lei sa benissimo che le perforazioni da sole non si chiudono e preciso che non e' cosi piccola come dice cm 1x2 di lunghezza , spero tanto che abbia ragione che possa guarire da sola oppure sulla possibilita' di poter chiudere questa fessura e/o che succeda il miracolo che sia asintomatica nel futuro perche' adesso mi crea un bel po di problemi a partire dal muco che si blocca nella fessura e seccando crea delle croste che giornalmente devo lavare con soluzioni isotoniche + porre all'interno una pomata 2 volte al giorno per tenere elastica e mordiba la mucosa. Come dice lei ci vedremo dopo l'estate per valutare e speriamo che abbia ragione su tutto e io abbia totalmente torto questo lo spero vivamente .

Valutazione medico

Valutazione generale
Approccio del medico
Risposte ottenute
Tempo trascorso con me
Trattamento post intervento
Comunicazione via telefono o e-mail
Professionalità e cortesia del personale

Altre recensioni

MarcoP 09.02.2018
Ne vale la pena

Ho fatto l'intervento nel 2015. Le ragioni erano sostanzialmente funzionali in quanto avevo una forte deviazione del setto con una narice che aveva circa 1/3 della portata d'aria dell'altra. Naturalmente la possibilità d... Di più 

2 Mi piace   2 Commenti  
Gli specialisti più vicini a te