Rinoplastica secondaria per ossa del naso più larghe della punta?

Le informazioni contenute nelle discussioni del forum di Estheticon non possono assolutamente sostituire la consulenza individuale, l’anamnesi o la visita medica. Non possono condurre né a una diagnosi, né a una modalità di terapia da seguire.

Rinoplastica secondaria per ossa del naso più larghe della punta?

Driton605  |  Visitatore  |  Veneto
  • 5 risposte
Salve, circa due anni fa sono stato operato di rinoplastica, vorrei un vostro parere sul risultato..la parte ossea del naso risulta essere molto piu largha rispetto alla punta, cosa ha combinato il mio chirugo? Non ha fratturato le ossa laterali? Si può re intervenire? E in cosa consiste l’intervento?
Dott. Alberto Peroni Ranchet  |  Basic member  |  Gallarate
  • 418 risposte
  • 180 Mi piace
in effetti la piramide nasale sembra sproporzionata. Dalla foto non è possibile capire il perchè di questo risultato, comunque per correggerla e restringerla occorre sicuramente reintervenire. dr.Peroni Ranchet
Dott. Maurizio Baldo M.D.  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Padova, Vicenza, Arzignano
  • 55 risposte
  • 8 Mi piace
Il suo problema viene definito “V invertita “ ed è spesso creato da un collasso delle cartilagini triangolari del dorso rimosse in eccesso o staccate dalle ossa nasali durante la gibbotomia. E’ una situazione particolare che richiede un nuovo e particolare intervento chirurgico sia a livello osseo sia a livello cartilagineo con talvolta la necessità di innesti cartilaginei..
Dr. Maurizio Baldo Padova - Vicenza
Dott. Umberto Napoli  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Varese, Torino, Magenta, Milano
  • 115 risposte
  • 62 Mi piace
Buongiorno,
E’sempre molto difficile riuscire a riconoscere le cause di una una situazione come la sua.
Capira bene che per poter fare una valutazione adeguata sarebbe necessario prendere visione delle sue foto preoperatorie, della cartella clinica con la descrizione dettagliata del suo intervento e poi bisognerebbe valutarla con attenzione.
In dubbio è il fatto che, se vuole risolvere nuovamente la situazione, dovrà sottoporsi ad un nuovo intervento chirurgico. Una rinoplastica secondaria Ha sempre un coefficiente di difficoltà Maggiore rispetto ad una rinoplastica primaria
Il mio consiglio Rivolgersi a qualcuno che di mestiere faccio solo le rinoplastiche.
Minimizzerà era il rischio di risultati incompleti
Rimango a sua disposizione per ogni ulteriore chiarimento.
Cordialmente
Dott.Umberto Napoli
Specialista in chirurgia Plastica ricostruttiva ed Estetica
www.chirurgiaesteticamilano.info
Driton605  |  Visitatore  |  Veneto
  • 5 risposte
è un piacere avere risposte come la sua dottore e del fatto che rimane a disposizione per chiarimenti, le allego una foto collage del prima e del dopo, purtroppo questo è quello che mi è rimasto dato che ho preferito eliminare tutte le foto precedenti all'intervento..è possibile che non abbiano fratturato le ossa evitando cosi l'avvicinamento dei due lati del doro nasale?

Risposta a Driton605

Dott. Umberto Napoli  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Varese, Torino, Magenta, Milano
  • 115 risposte
  • 62 Mi piace
Vedendo le sue foto sembra che la maggior parte del lavoro sis sia concentrata sul dorso.
Mi scriva in privato cosi le do' alcuni nominativi di chirurghi molto bravi che si occupano solamente di naso e valuterà se farsi seguire da uno di loro.
Cordialmente

Dott.Umberto Napoli
Specialista in chirurgia Plastica ricostruttiva ed Estetica
www.chirurgiaesteticamilano.info

Risposta a Dott. Umberto Napoli

dekabb  |  Visitatore  |  Lombardia
  • 1 risposte
Buongiorno dottore , lei mi sembra molto competente e bravo , le posso chiedere qualche consiglio riguardo all argomento ? Grazie !!!
Dott. Egidio Riggio  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Milano, Palermo
  • 260 risposte
  • 146 Mi piace
Buonasera,
il progetto di una rinoplastica estetica deve essere studiato e condiviso quanto più possibile prima dell'operazione. E' possibile reintervenire restringendo la radice del naso in modo proporzionale con le adeguate osteotomie. Non so se sono state eseguite, questo può essere desunto dalla descrizione dell'intervento chirurgico nella struttura dove era stata operata, se accurata. A volte con la visita mi posso rendere conto se vi sono linee di frattura ma non sempre. Se sono passati due anni può sottoporsi ad una revisione scegliendo chirurgo con anni di esperienza e che le dà piena fiducia.
Ho pazienti che vengono dal Veneto, dal Friuli o da più lontano. Se avesse bisogno di un approfondimento mi contatti pure.
Cordialmente

dott. Egidio Riggio

Chiedi allo specialista nel campo di Rinoplastica

Dott. Pier Luigi Gibelli
Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, Mantova, Milano, Busto Arsizio, 25 anni di esercizio della professione
11 recensioni

Altre recensioni

Rinoplastica - Video correlati

Gli specialisti più vicini a te