Posizionamento protesi per correzione di Seno Tuberoso

Le informazioni contenute nelle discussioni del forum di Estheticon non possono assolutamente sostituire la consulenza individuale, l’anamnesi o la visita medica. Non possono condurre né a una diagnosi, né a una modalità di terapia da seguire.

Posizionamento protesi per correzione di Seno Tuberoso

Kanbaru  |  Visitatore  |  Lombardia
  • 1 Mi piace
Buongiorno, volevo sapere il vostro parere su quale fosse il posizionamento migliore delle protesi per la risoluzione del problema di seno tuberoso.
Ho fatto delle visite con più medici e, avendo tutti pareri differenti, non so a chi affidarmi per avere il risultato migliore. Ho una terza di seno e una leggera ptosi (ad avviso del medico).
Volevo anche capire se il posizionamento della protesi sottoghiandolare avesse controindicazioni con questa condizione e se ci fosse maggiore rischio di una recidiva rispetto agli altri tipi di impianto.
Vi ringrazio.
Dott. Gianluca Campiglio  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Milano
  • 227 risposte
  • 143 Mi piace
Buongiorno il corretto posizionamento dipende dalla quantità di ghiandola presente, dallo spessore dei tessuti molli nei quadranti superomediali ed infine dalla dimensione della protesi desiderata. Come vede non è possible risponderle a priori ma per una risposta corretta è indispensabile una visita medica che se vuole può prenotare senza impegno scrivendo una mail al mio studio o telefonando direttamente. Cordiali saluti
Dott. Yuri Macrino M.D.  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Roma, Milano, Torino
  • 17 risposte
  • 20 Mi piace
Buongiorno, il seno tuberoso puó presentare differenti livelli di gravità nel suo manifestarsi, fino ad arrivare ad una totale assenza dei quadranti inferiori. In base al quadro clinico che si presenta il posizionamento delle protesi puó cambiare; utile resta il “pinch test” della regione mediale superiore (sopra il capezzolo e vicino allo sterno) : si prende la ghiandola tra pollice e indice e si vede quanto tessuto resta in mezzo, se è maggiore di 2 cm si puó pensare di andare sotto la ghiandola con protesi non eccessivamente voluminose e se il derma è teso, elastico; altro motivo per posizionare l’impianto sotto la ghiandola sta nel fatto che l’impianto tenderebbe così a scendere, modellando meglio il polo inferiore che in questi casi va modellato proprio dalla protesi.
Di contro le mammelle tuberose vengono corrette meglio con protesi anatomiche e il posizionamento sottomuscolare, con tali impianti, rende meno frequenti le loro rotazioni, bloccandone maggiormente il polo superiore. In ultima analisi va considerato il grado della ptosi associato alla tuberosità delle mammelle, cosa che comporta ulteriori riflessioni sul tipo di protesi da utilizzare e sul loro alloggiamento.
Come vede serve una visita molto accurata per valutare tutte queste condizioni e raggiungere il risultato migliore possibile e non si deve meravigliare se i Medici esprimono idee differenti di correzione; si faccia mostrare le foto di casi simili al suo e di come sono stati risolti, per farsi un’idea realistica di ció che il
Professionista puó offrirle.
Resto a disposizione.
Distinti saluti.
Dott. Cristiano Biagi  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Lucca, Milano, Spresiano, La Spezia
  • 82 risposte
  • 35 Mi piace
Salve
Aggiungo a quanto scritto dal dott Macrino una mia personale predilezione per le ergonomiche : in dual plane ma prevalentemente sottomuscolo sono preferibili alle anatomiche. Non ruotano e si “anatomizzano” in posizione eretta. Per il resto abbiamo già risposto .saluti
Estetik International Health Group  |  Premium member  |  Istanbul
  • 233 risposte
  • 34 Mi piace
Salve. Grazie mille per la sua richiesta. Le chiederei gentilmente per le foto, in modo che il dottore possa valutare e darle la opinione sulla situazione specifica. Il seno tuberoso puo essere riparato con gli impianti, ma il medico deve valutare la situazione per darLe la soluzione più accurata. Il nostro numero di telefono è +  90 5... Visualizza il numero 90 549 365 23  Numero di telefono 18. Saluti cordiali da Estetik International.
Dott. Maurizio Baldo M.D.  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Padova, Vicenza, Arzignano
  • 64 risposte
  • 13 Mi piace
Buongiorno,
concordo pienamente con quanto esposto dal Dr. Campiglio e dal Dr. Macrino.
Cordiali saluti.
Dr. Maurizio Baldo
Dott. Egidio Riggio  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Milano, Palermo
  • 273 risposte
  • 159 Mi piace
Buongiorno,
L’inpianto Sia sottopettorale parzialmente, dualplane,
che sottoghiandolare presentano vantaggi e svantaggi. Questi devono confrontarsi con le caratteristiche del seno, tuberoso o meno. Entrambe possono fare al caso suo ma senza visitarla non posso fugare i suoi dubbi.
Bisogna anche capire se sia necessario intervenire sul corpo ghiandolare e come. Non esiste solo una tecnica e sta all’esperiemza Specifica del chirurgo scegliere la più affidabile nelle sue mani.
Cordiali saluti

Dott. Egidio Riggio
Dott. Fabio Chemello CENTRO MEDICO GENESY  |  Premium member  |  Medicina Estetica ed Anti-Aging  |  Vicenza
  • 136 risposte
  • 23 Mi piace
Gentile paziente,
è impossibile rispondere in maniera seria ed accurata ad una simile domanda senza una valutazione diretta preliminare.
Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

Altre recensioni

Gli specialisti più vicini a te