Qualità delle protesi mammarie

Le informazioni contenute nelle discussioni del forum di Estheticon non possono assolutamente sostituire la consulenza individuale, l’anamnesi o la visita medica. Non possono condurre né a una diagnosi, né a una modalità di terapia da seguire.

Qualità delle protesi mammarie

FAQ
FAQ
  • 151 Mi piace
Quali sono le differenze di qualità delle protesi?
Dott. Luca Leva Chirurgo Plastico  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Pescara, San Benedetto del Tronto, Civitanova Marche, Milano
  • 158 risposte
  • 14 Mi piace
Gentile utente,
le protesi differiscono per vari motivi:
- prodotto di riempimento: soluzione fisiologica (protesi di vecchia generazione scarsamente usate in chirurgia estetica), o silicone;
- superficie esterna: testurizzata o meno (influisce sull'incapsulamento della protesi e quindi sul risultato finale;
- resistenza o meno alle sollecitazioni ovvero possibilità do rottura della stessa o meno.

Saluti,
Dott. Luca Leva
Chirurgo Plastico
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
+XXXXXXXXXXXXXX
Prof. Franco Migliori  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Genova, Cuneo, Milano
  • 123 risposte
  • 46 Mi piace
La qualità delle protesi si differenzia in molte loro componenti:
1) materia prima (il recente scandalo delle protesi P.I.P. ha svelato come il silicone utilizzato per produrre le protesi fosse quello edilizio e non quello medicale);
2) spessore dell'involucro esterno: le protesi di qualità hanno almeno il triplo strato, che conferisce tenuta a lunga durata contro le microdispersioni all'esterno del gel di silicone; le microdispersioni di gel sono tra le cause principali di contrattura della capsula fibrosa;
3) testurizzazione (rugosità) dell'involucro esterno: le migliori protesi sono dotate di microvilli molto sepimentati che disperdono la struttura della capsula periprotesica, prevenendone la contrattura; le protesi di bassa qualità hanno una testurizzazione molto "povera";
4) procedura industriale di produzione della testurizzazione: le procedure di qualità producono testurizzazioni di alto livello, le procedure di bassa qualità producono reazioni chimiche e fisiche sulla superficie della protesi tali da indebolirne la struttura, da favorirne la migrazione di silicone e l'inquinamento batterico, e da predisporne la futura rottura;
5) gel di slicone: il gel di riempimento di alta qualità appartiene alle ultime generazioni di gel a vari livelli di coesività, che conferisce omogeneità alla struttura della protesi e ne riduce ulteriormente il rischio di migrazione esterna (si comportano esattamente come una gelatina di frutta); i gel di bassa qualità sono fluidi, si disperdono facilmente e destrutturano la forma delle protesi. Alcune protesi fra le più moderne e di maggiore qualità hanno addirittura gel a diversi gradi di coesività nella stessa protesi, per conferire consistenze diverse nei vari quadranti mammari e maggiore naturalezza del risultato.
6) durata nel tempo: le industrie produttrici delle protesi di più alta qualità rilasciano alla paziente un certificato di garanzia "a vita". Non siamo in condizione, oggi, di verificare se tale garanzia abbia una validità pratica, perché una protesi, in ogni caso, interagisce con i tessuti circostanti e tende comunque a deteriorarsi. Ma sicuramente i materiali di più alta qualità si deteriorano molto più lentamente di quelli a bassa qualità.
Concludendo: il risparmio sulle protesi è il più stupido che si possa fare, perché incide sulla qualità del risultato e sulla salute della paziente, ed anche perché non è un risparmio, considerato che la paziente dovrà essere nuovamente operata entro pochi anni.
Dott. Ripoli Ranieri Ph.D.  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Murcia, Valencia Firenze
  • 93 risposte
  • 2 Mi piace
Tutte le protesi raggiungono gli standard minimi di sicurezza, pero le migliori hanno una struttura migliore , hanno una garanzia maggiore, un "tatto" migliore; diciamo che le maggiori differenze sono nei dettagli
Dott. Andrea La Padula M.D.  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Roma
  • 59 risposte
  • 8 Mi piace
Le protesi di migliore qualità sono quelle che hanno superato i controlli e le certificazioni di qualità. In linea generale sono le più costose e tre sono le case leader nel settore sul mercato. Qualunque chirurgo plastico dovrebbe essere in grado di consigliare quali sono le più sicure.

Chiedi allo specialista nel campo di Mastoplastica additiva

Dott. Egidio Riggio
Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, Milano, Palermo, 25 anni di esercizio della professione
14 recensioni

Altre recensioni

Gli specialisti più vicini a te