Linfoma anaplastico - controllo oncologico

Le informazioni contenute nelle discussioni del forum di Estheticon non possono assolutamente sostituire la consulenza individuale, l’anamnesi o la visita medica. Non possono condurre né a una diagnosi, né a una modalità di terapia da seguire.

Linfoma anaplastico - controllo oncologico

marcella  |  Visitatore  |  Lombardia
  • 3 risposte
  • 1 Mi piace
Buon pomeriggio, è da diverso tempo che sento parlare di linfoma anaplastico collegato alle protesi mammarie
Vorrei sapere se il normale check up oncologico, che faccio tutti gli anni, mi permette di prevenire il linfoma anaplastico
Faccio i seguenti esami:
• Esame emocromocitometrico completo
• Velocità di eritrosedimentazione (VES)
• Glicemia
• Azotemia (Urea)
• Creatininemia
• Colesterolo Totale e colesterolo HDL
• Alaninaminotransferasi (ALT/GPT)
• Aspartatoaminotransferasi (AST/GOT)
• Omocisteina
• Trigliceridi
• Gamma GT
• PTT (Tempo di tromboplastina parziale)
• PT (Tempo di protrombina)
• Esame delle urine
• Visita ginecologica e PAP-Test

Un saluto a tutti
Dott. Gianluca Campiglio  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Milano
  • 227 risposte
  • 143 Mi piace
Buongiorno Signora Marcella, purtroppo al momento non esiste nessun esame in grado di "prevenire" l'ALCL. Si tratta di una problematica molto rara, curabile con ottimi risultati se diagnosticata in fase precoce ed ancora poco conosciuta sotto molti aspetti per la quale si sospetta una associazione con le protesi mammarie testurizzate. Il dato certo più importante è che tutte le pazienti con protesi mammarie, sia per scopi estetici che ricostruttivi, devono eseguire regolari controlli periodici con i loro chirurghi e che se compare un sieroma (raccolta di liquido intorno alla protesi con ingrandimento della mammella) è necessario il prelievo di tale liquido per il suo studio citologico. Cordiali saluti Dottor Gianluca Campiglio
Dott. Salvatore Marrocco  |  Basic member  |  Chirurgia Estetica  |  Padova
  • 132 risposte
  • 77 Mi piace
Non c'è nessun esame di screening per questa rarissima forma di linfoma che "sembra essere più incidente nelle donne con protesi mammarie macrotrsturizzate.
Si faccia controlli annuali dal suo chirurgo .
Estetik International Health Group  |  Premium member  |  Istanbul
  • 233 risposte
  • 34 Mi piace
Saluti da Estetik International da Istanbul, in Turchia. Si prega di consultare direttamente il chirurgo. Si consiglia anche di effettuare una radiografia o una mammografia e un esame del sangue prima di prenotare l'operazione. Salve,
Dott. Fabio Chemello CENTRO MEDICO GENESY  |  Premium member  |  Medicina Estetica ed Anti-Aging  |  Vicenza
  • 136 risposte
  • 23 Mi piace
Gentile Marcella,
concordiamo coi colleghi nel dirle che al momento non esiste alcun test di screening ematologico che possa preavvisare sull'esordio di questa rara patologia collegata all'impianto di protesi mammarie.
Le consigliamo di eseguire annualmente dei controlli col suo chirurgo, oltre a quelli di routine senologici.
Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY
marcella  |  Visitatore  |  Lombardia
  • 3 risposte
  • 1 Mi piace
Ringrazio tutti dottori medici che mi hanno risposto
Ho una domanda di approfondimento:
a parte il controllo annuale col chirurgo, che va senza dubbi fatto, quali sintomi devo considerare indicativi per fare approfondimenti?

Un saluto a tutti
Anninarubino  |  Visitatore  |  Campania
  • 1 risposte
  • 1 Mi piace
Buongiorno Marcella, vorrei fare alcune precisazioni riguardo la BIA-ALCL: 1 il fatto che i chirurghi plastici si nascondono dietro la parola MALATTIA RARA lo trovo scorretto e poco professionale. Quando ti dicono che hai la AlCl ti assicuro che non è così raro.2 I signori chirurghi che vengono pagati da noi per risolvere i nostri problemi estetici ,devono informare di cos' è la ALCL , di come accorgersi realmente se siamo affette da ALCL. Una volta stabilito con un citologia che c' è un sospetto di ALCL devono prendere in carico come paziente affetto da questa malattia e guidarti aggiungerei a loro spese , fino alla soluzione finale qualsiasi essa sia.3 tutto questo non accade , ti assicuro che io ho risolto il mio problema di ALCL grazie all'impegno mio e di mio marito ( con spese non indifferenti.) E all'impegno di alcuni medici che non sono chirghi plastici .4 i chirurghi plastici e le aziende produttrici di protesi hanno il dovere di risolvere al meglio possibile e senza nessuna spesa aggiuntiva i danni provocati dalla ALCL ( Ti assicuro che non sono pochi) e non scappare. Cordiali saluti
Dr. Paolo Montemurro  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Varese, Roma
  • 6 risposte
  • 2 Mi piace
Gentile Marcella, è consigliato eseguire ecografia mammaria annuale dopo impianto di protesi, siano esse testurizzate (e quindi teoricamente a maggior rischio, sebbene il rischio sia sempre bassissimo) o meno.Sintomi riportati come un sieroma tardivo possono accendere un campanello d'allarme ma non è assolutamente detto che questa complicanza sia dovuta ad ALCL.Cordialmente, Dr. Paolo Montemurro

Altre recensioni

Gli specialisti più vicini a te