Jana, 38 anni: "Anche dopo 12 settimane, il reggiseno post-operatorio rimane il mio preferito."

Autore:

Un bel seno sodo è l'orgoglio di molte donne. Purtroppo l’aspetto del décolleté è spesso segnato dalle gravidanze, dalla forza di gravità e da molti altri fattori che si manifestano con l'età. Con il tempo, infatti, il seno perde pienezza e forma. Grazie alla chirurgia plastica anche dopo i 30 anni puoi essere orgogliosa del tuo décolleté.

1200 628 clanek Jana

Anche per Jana, che lavora nel campo della chirurgia plastica, la scelta di sottoporsi a un intervento chirurgico è stata difficile. Allo stesso tempo ha prestato la massima attenzione alle cure pre e post-operatorie affinché i risultati dell’intervento fossero all'altezza delle sue aspettative.

Sapeva che il risultato non dipende solo dall’intervento in quanto tale, ma anche dalla corretta compressione del reggiseno. Scegliere il reggiseno sbagliato può influenzare sensibilmente l’esito dell’intervento e causare l’asimmetria del seno.

Dopo il trattamento Jana ha indossato i reggiseni post-operatori LIPOELASTIC e noi le abbiamo chiesto come si era trovata con la biancheria compressiva.

Sono passate 12 settimane dall'intervento chirurgico, come ti senti?

Sono molto soddisfatta. Anche se è stato un intervento abbastanza impegnativo e le ferite hanno richiesto un tempo abbastanza lungo per rimarginarsi perché ho subito anche un intervento di modellazione, ora il mio seno è bello e perfettamente proporzionato alla mia figura.

Qual è stato il motivo principale per cui hai deciso di sottoporti all’aumento del seno?

Avevo un senso molto cadente. Ogni volta che mi guardavo allo specchio era orribile e mi dicevo che non era possibile che a quest’età avessi paura di guardarmi allo specchio.

Lavori nel campo della chirurgia plastica. Ciò ha influenzato in qualche modo la tua decisione di sottoporti all’intervento di aumento del seno?

Non direi, ho preso in considerazione questo intervento cinque anni fa circa, quando i miei seni erano già parzialmente cascanti e piccoli. A quel tempo, però, la situazione non era così critica. I miei genitori hanno cercato di farmi cambiare idea perché non erano d’accordo con l’inserimento di impianti nel corpo. E così lasciai stare questa decisione per un po'. Da allora la situazione andava a peggiorare sempre di più e, quando ho iniziato a non guardarmi allo specchio perché mi vergognavo di com’ero, mi sono detta basta, era il momento di risolvere la situazione.

Di sicuro sapevi già qualcosa grazie al tuo lavoro sulla cura post-operatoria. Hai scelto in modo accurato i reggiseni da usare dopo l’intervento?

Sì, certo. Penso che in qualsiasi operazione la fase post-operatoria sia molto importante perché il risultato dell’intervento dipende anche da essa. Gli unici reggiseni che ho preso in considerazione sono quelli della LIPOELASTIC. È un marchio che conosco grazie anche al mio lavoro, so che si tratta di un produttore di alta qualità, cosa fondamentale per me. L'aumento del seno non è un procedimento economico, perciò un investimento in un reggiseno di alta qualità, funzionale, di cui mi posso fidare è il minino che si possa fare.

Che tipo di reggiseno hai indossato subito dopo l’intervento?

Dopo l'intervento ho usato un reggiseno PI special. Devo ammettere che lo sto usando ancora, dopo 12 settimane dall’operazione. È veramente confortevole, sia per il materiale in cotone che per la comoda chiusura con cerniera sulla parte davanti.

Hai cambiato modello di reggiseno durante la convalescenza?

Sì, l’ho cambiato. In totale ho avuto tre reggiseni. Due dello stesso tipo, PI special, che ho usato dopo l’intervento. Erano molto pratici. Potevo alternarli tranquillamente e lavarli ogni volta che era necessario. Dopo sei settimane ho iniziato ad indossare anche il terzo reggiseno. Ho scelto il PI unique rosa. Questo modello è un po’ meno compressivo ma mi dà lo stesso una sensazione di sicurezza. Inoltre, pur essendo un post-operatorio, ha un design molto bello.

Il chirurgo plastico ti ha consigliato anche una fascia compressiva per il seno

Sì, mi ha consigliato di usare per 6 settimane dall’intervento una fascia in modo che gli impianti si stabilizzassero nella posizione corretta.

Come ti sei sentita quando hai tolto il reggiseno per la prima volta dopo l’intervento?

Mi ricordo che dopo l'operazione, dopo aver fatto la doccia, non vedevo l’ora di indossarlo di nuovo. Per me fu una specie di shock la prima volta che ho lasciato il seno “libero”. Con il reggiseno mi sono sentita sempre bene e soprattutto avevo la sensazione che il seno era al sicuro, “al suo posto”.

Quando sei tornata al lavoro?

Sono tornata 5 giorni dopo l’intervento chirurgico. Per fortuna posso lavorare da casa, quindi il ritorno al lavoro non è stato così complicato. In caso contrario, avrei aspettato un paio di settimane.

Che cosa consiglieresti alle pazienti che si stanno preparando per questo intervento?

Di informarsi bene sull’operazione e sulle possibili complicazioni, sul decorso post-operatorio, sapere chi è il chirurgo che eseguirà l’intervento etc. Consiglio anche di condividere i propri dubbi con pazienti che si sono già sottoposte a questo tipo di intervento. A me le esperienze di ragazze operate prima di me hanno aiutato tanto.

Che cosa rifaresti di sicuro?

Dedicherei di sicuro la prima settimana solo a me stessa e al riposo. L’anestesia è stressante per l’organismo e dopo un intervento ci sono sempre dei dolori. È veramente necessario avere la possibilità di stare in un ambiente comodo e di riposare.

E cosa invece eviteresti?

Dopo la prima settimana dall'intervento chirurgico pensavo di essere ok e di poter far tutto senza problemi ma non è stato così. Quando ho fatto qualche sforzo ho sentito subito dolore alle ferite e a volte avevo delle fitte al seno. Era come se il mio corpo mi dicesse "piano piano...hai bisogno ancora del tempo."

Fortunatamente ho dato ascolto a questi segnali e dopo ogni sforzo mi sono dedicata al riposo. Guardando indietro, forse il mio ritorno al lavoro è stato inutilmente veloce. Avrei potuto rimanere tranquilla un’altra settimana e non avrei sentito probabilmente grandi dolori. La prossima volta non resterei a riposo una sola settimana ma mi prenderei sette giorni in più prima di tornare alle mie attività quotidiane.

Pubblicato: 07.11.2018

Discussione al tema

Mastoplastica additiva - Novità

Altre recensioni

alley85 26.05.2017
Ne vale la pena

mi sono sottoposta lunedi 22 maggio ad una. mastoplastica additiva con il Dott.Gianluca Campiglio che dire? avevo un po paura perché per me era la prima volta x questo intervento , mi frenava l anestesia generale e poi ... Di più 

3 Mi piace   11 Commenti  
Gli specialisti più vicini a te   
Calendario interventi dei pazienti