Come scegliere le protesi giuste per la mastoplastica additiva?

Autore:

Sono moltissime le donne che decidono ogni giorno di sottoporsi ad un intervento di mastoplastica additiva. Di fondamentale importanza per l’aumento del seno è scegliere, insieme al proprio medico chirurgo, la protesi giusta. Affidarsi ad un professionista certificato e utilizzare le protesi più adatte al proprio corpo, aiuterà a ritrovare l’armonia e a sentirsi bene fisicamente e psicologicamente.

Fotolia 115330833 Subscription Monthly M

Scelta delle protesi

Quali sono i fattori che devono essere presi in considerazione per la scelta delle protesi? 

Quando si decide di sottoporsi ad una mastoplastica additiva per l’aumento del seno è di fondamentale importanza scegliere con consapevolezza le protesi da utilizzare. Bisogna innanzitutto tener conto delle caratteristiche del proprio seno e del proprio corpo in genere. A volte, ad esempio, le dimensioni desiderate non sono quelle più adatte, ed è per questo che un ruolo importante spetta al chirurgo che cercherà di accontentare le aspettative della paziente nei limiti del possibile, armonizzando le idee di quest’ultima con le reali possibilità e soprattutto rispettando le proporzioni del corpo per una complessiva armonia.

È possibile avere un'idea di come sarà il corpo dopo l’aumento del seno con l’inserimento degli impianti?

Durante la visita pre-mastoplastica additiva sarà possibile analizzare delle fotografie pre e postoperatorie di altri pazienti, sia nella visione frontale che laterale. Si potranno effettuare anche delle simulazioni con protesi di prova che vengono appoggiate sul seno e mantenute da un reggiseno contenitivo per riprodurre, in termini di volume, un risultato simile a quello ottenibile in sala operatoria.

incisione del gaudio
A - prima dell'intervento, B - tipologie di incisione, C - dopo l'intervento

Materiali disponibili delle protesi

Quali sono i materiali del contenuto di una protesi? Qual è il più buono e sicuro?

Il contenuto delle protesi mammarie può essere: 

  • soluzione fisiologica (acqua), protesi poco utilizzate perché offrono un risultato poco naturale e il più delle volte dopo pochi anni dall’intervento di mastoplastica additiva si svuotano perdendo il loro contenuto 
  • gel siliconico, utilizzato per la maggior parte delle protesi mammarie. Si tratta di un gel morbido e soffice che ha vari gradi di coesività, quindi compattezza
  • gel siliconico e microsfere inerti di borosilicato, sono protesi approvate solo da pochi anni dagli organismi di controllo, hanno la caratteristica di pesare circa il 30% in meno di quelle siliconiche normali e quindi sono indicate nei casi di grande aumento del seno.
VIDEO: Mastoplastica additiva: cos'è?

In merito al modello, distinguiamo protesi tonde e protesi anatomiche o a goccia e la più giusta per ogni paziente varia in base alla forma del seno di partenza.

Inoltre tutti i modelli di protesi si differenziano per il grado di proiezione (altezza) che è molto importante per determinare il risultato estetico finale.

Protesi con la superficie liscia vs testurizzata

Che differenza c’è tra le protesi con la superficie liscia e gli impianti con la superficie testurizzata?

Le protesi lisce hanno una superficie completamente liscia e, pur essendo tra le prime ad essere state prodotte, sono ancora oggi molto utilizzate per la mastoplastica additiva, soprattutto negli USA.

Le protesi testurizzate hanno, invece, una superficie ruvida e molti studi scientifici hanno dimostrato di essere in grado di ridurre il rischio di contrattura capsulare dopo la mastoplastica additiva (deformazione della capsula fibrosa che l’organismo forma sempre intorno alla protesi mammaria). A seconda del grado di testurizzazione, le protesi testurizzate si differenziano in nano-testurizzate, micro-testurizzate e macro-testurizzate.

del gaudio1
Mastoplastica Additiva foto prima e dopo

Il prezzo delle protesi

Il prezzo fa la differenza per quanto riguarda la qualità delle protesi? Più costa una protesi migliore è la sua qualità?

Una protesi più cara non è sinonimo di protesi migliore: ogni paziente ha delle caratteristiche personali che per l’aumento del seno richiedono un modello o un altro di protesi indipendentemente dal prezzo dell’impianto.

del gaudio2
Aumento del seno foto prima e dopo

Protesi e complicanze

È possibile diminuire il rischio delle complicanze attraverso la scelta delle protesi? Quali sono le certificazioni obbligatorie in Europa?

Come già detto, studi scientifici hanno dimostrato che le protesi testurizzate possono ridurre il rischio di contrattura capsulare dopo la mastoplastica additiva.

In ogni caso, le protesi al seno, per poter essere distribuite in Italia, devono soddisfare i requisiti di sicurezza europei e dunque avere la certificazione CE.

del gaudio3
Aumento del seno con protesi foto prima e dopo

Aumento del seno senza le protesi

È possibile aumentare il seno senza l’inserzione delle protesi?

È possibile attraverso il lipofilling che ha senso, però, quando si decide di restituire un po’ di volume al polo superiore del seno che è quello tendenzialmente più scarno. Per ricorrere ad un buon lipofilling è necessario disporre della giusta quantità di tessuto adiposo nelle aree donatrici. Se si desidera un netto miglioramento della forma e del volume del proprio seno, la mastoplastica additiva è la soluzione più consigliata.

Grazie al Dott.Vincenzo Del Gaudio per la nostra intervista.

Pubblicato: 16.07.2019

Autore

Specialista in Chirurgia Plastica, membro ordinario delle associazioni nazionali AICPE e SICPRE,  tra i primi in Italia ad eseguire la tecnica chirurgica della liposcultura,  autore di testi e studi dedicati alla Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva. Attualmente svolge la libera professione.

Discussione al tema

Mastoplastica additiva - Novità

Altre recensioni

Gli specialisti più vicini a te   
Calendario interventi dei pazienti