Mastoplastica additiva e sport

Autore:

È fondata la paura che attanaglia tante donne di non poter più praticare sport dopo l'aumento del seno? Assolutamente no! Basta avere solo qualche accortezza in più. Il Dott. Franco Migliori, specialista in chirurgia plastica ed estetica, affronta con noi il delicato argomento della mastoplastica additiva per le donne sportive. Nessun ostacolo dunque per le donne che vogliono eseguire uno degli interventi più diffusi al mondo!

Quali sono i rischi a cui si va incontro se si pratica sport avendo le protesi? Quali le precauzioni che una sportiva deve seguire dopo la mastoplastica additiva?

In generale non si corrono rischi. Certo, volendo fare sport dopo una mastoplastica additiva con protesi bisogna avere una serie di attenzioni.  Bisogna innanzitutto rispettare la regola che non deve essere assolutamente fatto dello sport durante la prima fase post aumento del seno, per circa 1 mese e mezzo dopo la mastoplastica, periodo durante il quale avviene il consolidamento dei tessuti.

Facendo sport è possibile che la protesi ruoti?

No, se viene rispettata la prescrizione che prevede il fermo per le attività sportive durante il primo mese e mezzo del post mastoplastica. In questo periodo di tempo i tessuti si saldano e la posizione delle protesi si stabilizza.  Questa è una regola che vale per chiunque abbia effettuato una mastoplastica additiva, sia per le donne che fanno sport, sia per quelle che non lo fanno. La paziente dopo l'aumento del seno deve essere inattiva e deve indossare il reggiseno prescritto.

Caso 1
Caso 1: comparazione prima e dopo la mastoplastica

Quali sono le protesi al seno più adatte per una donna che pratica degli sport?

“In medio stat virtus”, il consiglio che sento di dare alle donne sportive che vogliono fare una mastoplastica additiva è quello di orientarsi all’utilizzo di protesi non voluminose, infatti se un seno troppo piccolo le priverebbe dell'armonia corporea femminile, un seno troppo grosso sarebbe un vero e proprio intralcio all'esecuzione di una corretta attività sportiva.

Per la donna sportiva consiglia la mastoplastica additiva con protesi o il lipoffiling?

Le donne sportive che hanno un seno piccolo e tendenzialmente vogliono aumentare il seno di poco, sono tra le poche pazienti che attualmente potrebbero pensare di utilizzare, invece che le protesi, il lipofilling. Se infatti si tratta di un aumento volumetrico ridotto l’intervento di aumento del seno con lipofilling è la soluzione perfetta.

Per le donne sportive consiglia l'utilizzo di protesi tonde o anatomiche?

Meglio anatomiche, perché con le protesi tonde si potrebbe verificare un problema di intralcio per quanto riguarda la parte superiore. Prediligo l’utilizzo delle anatomiche anche perché, essendo la paziente una donna sportiva, quindi magra e con poco tessuto che va a coprire il polo superiore della protesi, è esteticamente più bello usare una protesi anatomica piuttosto che una tonda.

In merito alla superficie delle protesi, sceglie quella testurizzata o liscia?

Di sicuro scelgo le protesi mammarie con superfice testurizzata. Si tratta di un prodotto che aderisce molto di più ai tessuti circostanti ed aiuta a prevenire la rotazione delle protesi.

Caso 2
Caso 2: comparazione prima e dopo la mastoplastica
Caso 3
Caso 3: comparazione prima e dopo la mastoplastica

Aggiornato: 13.02.2020

Discussione al tema

Mastoplastica additiva - Novità

Mastoplastica additiva e sport

Prof. Franco Migliori

È fondata la paura che attanaglia tante donne di non poter più praticare sport dopo l'aumento del seno? Assolutamente no! Basta...

Altre recensioni

Gli specialisti più vicini a te   
Calendario interventi dei pazienti