Mastoplastica riduttiva-mastopessi

Le informazioni contenute nelle discussioni del forum di Estheticon non possono assolutamente sostituire la consulenza individuale, l’anamnesi o la visita medica. Non possono condurre né a una diagnosi, né a una modalità di terapia da seguire.

Mastoplastica riduttiva-mastopessi

Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Salve dopo aver valutato attentamente la possibilità di risolvere i miei disagi e dolori...(cervicale e lombare) dovuti al peso del mio seno aumentato notevolmente non solo per sovrappeso ma credo anche per disequilibri ormonali, ho deciso di sottopormi ad un intervento di mastoplastica- mastopessi riduttiva. Qual'è la sostanziale differenza?La mia taglia è una 3-4 coppa E ma non sono alta ed il mio peso oscilla tra 62 e 65 kg.(sono sovrappeso di almeno 8-10). Purtroppo anche dimagrendo il volume delmio seno non cambia. Sulle spalle si è creato un lieve solco in corrispondenza del reggiseno sempre più evidente nel tempo. La mia postura non è più la stessa... Ho chiesto ad alcuni medici se il mio caso rientra tra quelli in cui l'intervento intervento è a carico del SSN o al contrario, privatamente, quale potrebbe essere la cifra che dovrei sostenere per risolvere questo problema... ho ricevuto risposte evasive tipo...contatti la mia segretaria... oppure questo è il costo della prima visita....Un chirurgo mi ha proposto una "MODICA" cifra.12.000 euro! Beh....Scusate per avere un buon risultato senza trascurare il fattore estetico forse dovrei impegnarmi economicamente così tanto? Sapete che in alcuni paesi dell' Europa noi donne abbiamo il diritto di mantenerci in forma anche esteticamente e tutto ciò ci viene riconosciuto in termini assicurativi economici? Mi farebbe piacere avere delle risposte.Grazie a tutti voi.Daniela
Dott. Massimo Re - Chirurgo plastico ed estetico  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Milano, Riccione, Bergamo, Lecco, Seregno
  • 34 risposte
  • 23 Mi piace
Gentile Sig.ra Daniela,
Difficilmente questo intervento viene passato dal SSN, ma le consiglio di fare comunque un tentativo attraverso il suo medico curante che la può indirizzare in questo percorso.
Un intervento del genere viene passato solo a fronte di problemi molto rilevanti che possono compromettere la salute del paziente.
La riduzione del seno, o mastoplastica riduttiva, è una procedura chirurgica praticata per ridurre, rimodellare e dare nuova forma ad un seno troppo grosso. L’ipertrofia mammaria è un problema non solo a livello emotivo. ma anche fisico. La mastoplastica riduttiva è praticata per ripristinare chirurgicamente le proporzioni ideali del seno rispetto il corpo. Questo tipo di intervento viene eseguito in anestesia locale con sedazione o in anestesia Generale con ricovero.
Si toglie la pelle in eccesso e parte della ghiandola mammaria; si rimodella il seno più in alto per dare proiezione e riempimento nelle zone appropriate del torace. La cicatrice è rotonda attorno all'areola, verticale fino alla piega mammaria e da qui orizzontale verso il lato nascosto nella piega per pochi centimetri.
La lunghezza delle cicatrici dipende dalla quantità di pelle in eccesso da togliere e dal volume.
GUARIGIONE: I punti si tolgono dopo 8, 10, 14 giorni. Bisogna indossare un reggiseno particolare per circa un per un mese.
Trattandosi di chirurgia privata chiaramente siamo di fronte a costi rilevanti, anche se 12.000 euro mi sembra un po' alto come prezzo; ogni medico comunque definisce il proprio onorario.
Spero di averle chiarito qualche dubbio.
Cordiali saluti.
Dr. Massimo Re
Dott. Massimo Re - Chirurgo plastico ed estetico  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Milano, Riccione, Bergamo, Lecco, Seregno
  • 34 risposte
  • 23 Mi piace
ah, dimenticavo! tra Mastoplastica Riduttiva e Mastopessi la differenza è sostanziale: nella prima andiamo a ridurre la grandezza del seno, nella seconda andiamo rimodellarlo, spesso senza necessità di ridurne la massa. Se siamo di fronte a un seno cadente ma vuoto, è bene considerare anche (in accordo con la paziente) l'inserimento di una protesi per ridare volume laddove è venuto a mancare (come spesso succede ad esempio nei casi di post allattamento). In particolare, propongo anche una tecnica di “auto protesi”, una tecnica che permette di avere delle cicatrici molto brevi (solo verticali e periareolari invece della classica estensione nel solco e verso il fianco) associate ad un modellamento della ghiandola risollevata che dà l’idea di una protesi. I risultati sono veramente belli e naturali.
Inoltre nella mastopessi, laddove abbiamo una discesa inferire ai 3 cm, effettuo la tecnica Round Block, la quale non comporta alcuna cicatrice verticale ma solo intorno alla areola. La cicatrice diventa appena percettibile dopo circa 9 mesi.
Cordiali saluti.
dr. Massimo Re
Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Grazie Dott. Re. Penso che nel mio caso la riduzione sia necessaria viste le dimensioni. La ptosi ghiandolare c'è e mi hanno detto di terzo grado( non so cosa significa)ma il seno non è svuotato. All'estero si parla ora di mastopessi riduttiva come di una chirurgia di livello superiore alla ormai superata mastoplastica riduttiva...non so a chi credere! Vorrei essere sicura di ciò che dovrò affrontare senza il timore di un risultato inadeguato. Grazie

Risposta a Daniela

Dr. Luigi Mazzi  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Peschiera del Garda
  • 93 risposte
  • 64 Mi piace
Gent.ma Daniela,
se il suo problema causa un difetto di postura che compromette lo stato di salute, l'intervento di mastoplastica riduttiva può essere coperto dal SSN. Questo a patto che lei abbia la certificazione da parte di un ortopedico dove si evidenzia e si documenta chiaramente il problema.
Per quel che riguarda la tecnica di mastoplastica riduttiva-pessi, questo non differisce dall'intervento tradizionale in cui oltre a ridurre il volume ghiandolare, si solleva il seno. Le cicatrici di una pessi sono in pratica molto simil a quelle di una riduttiva in cui le stesse però sono più allungate. La mastopessi riduttiva dunque altro non è che una combinazione delle due tecniche. Personalmente tale intervento è eseguito in anestesia generale e prevede un ricovero di due giorni. Nel suo caso, visto il problema di "peso"delle mammelle, non prevederei l'uso di protesi mammarie nè tantomeno l'innesto di suo tessuto adiposo, utili entrambi nel caso in cui vi sia uno svuotamento della mammella.
Cordialmente
Dr Luigi Mazzi
XXXXXXXXXXXXXXXXX

Risposta a Dr. Luigi Mazzi

Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Egr. dottore, mi sono sottoposta ad alcune visite ortopediche ... come lei accenna ed ho dei risultati di esami clinici che attestano i cambiamenti...RX cervicale RMN lombare ma nessuno di questi ortopedici si sono espressi in tal senso... il primario del reparto di ortopedia dell'ospedale dove risiedo dopo accurata visita in intramenia( mia scelta per accellerare i tempi) mi ha prescritto tutt'altro e consigliato i" suoi centri privati " dove secondo lui dopo qualche anno potrei riacquistare ..forse (dice lui) una postura migliore...alla mia diretta richiesta ha risposto con. "Questo certificato, da me ,se lo scordi, non lo avrà mai! Un altro ortopedico da cui mi sono recata sempre in struttura privata mi ha detto che non era abbastanza convinto e che una mastoplastica riduttiva non la consiglierebbe nè a sua moglie nè a sua madre...poichè è sempre un intervento...ma che risposte sono? Mi sento profondamente contrariata e delusa da queste incompetenze.

Risposta a Daniela

Dr. Luigi Mazzi  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Peschiera del Garda
  • 93 risposte
  • 64 Mi piace
Gent.ma,
Mi spiace ma senza una specifica certificazione ortopedica che attesti una patologia concomitante non si può fare nulla.
Cordialmente
Dr Luigi Mazzi

Risposta a Daniela

Dott. Massimo Re - Chirurgo plastico ed estetico  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Milano, Riccione, Bergamo, Lecco, Seregno
  • 34 risposte
  • 23 Mi piace
Gentile Sig.ra Daniela,
concordo con i colleghi che i due termini sono praticamente sinonimi. Purtroppo a volte vengono usati dei termini altisonanti e/o spesso anglosassoni per darsi un tono di modernità e innovazione, ma in realtà nella maggior parte dei casi è solo il nome che cambia e non la sostanza.
Dalle foto che ha inserito nella sua risposta è evidente che il suo problema può essere risolto con un intervento e come le dicevo nella mia prima risposta, difficilmente tale servizio viene erogato dal SSN, se non attestato da dei certificati ben specifici. E in caso positivo i tempi di attesa tendenzialmente sono molto lunghi. La cosa che le consiglio è in definitiva prendere un appuntamento con un bravo chirurgo plastico e parlarne direttamente con chi, come il sottoscritto e come diversi altri colleghi, fa questi interventi quasi ogni giorno.. Solo così potrà chiarire ogni suoi dubbio e decidere in tutta serenità cosa fare.
Cordialmente
dr. Re
Dott.ssa Arianna Tinti M.D.  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Forlì, Bologna, Ravenna
  • 570 risposte
  • 389 Mi piace
Gentile Daniela,
a volte si gioca sulle parole per mostrarsi più innovativi, ma deve sapere che nell'intervento di riduzione mammaria è per forza compreso anche l'innalzamento del seno, per cui effettuando una mastoplastica riduttiva si esegue automaticamente anche una mastopessi, di conseguenza, quindi , il termine mastopessi - riduttiva e mastoplastica riduttiva sono sinonimi.
Dalla foto mi pare proprio che Lei necessiti di ridurre un po' il seno per riequilibrare le proporzioni corporee, mediante un intervento che difficilmente viene coperto dal SSN. In ogni caso, con la richiesta del Suo medico, provi a fare una visita presso l'ambulatorio di Chirurgia Plastica di un ospedale della Sua zona. Privatamente i costi sono variabili, ma generalmente un po' più contenuti rispetto al preventivo che Le hanno fatto.
Cordialità
dott.ssa Arianna Tinti
http://www.ariannatinti.it/
Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Gentile Dottoressa, la ringrazio per essere stata chiara. E' pur vero che ci sono persone in condizioni peggiori sella mia ma se si considera che la mia altezza è inferiore di poco inferiore ad un metro e sessanta centimetrie essendo la di corporatura si può capire come ce ne sia la necessità. Attualmente oltre alla dieta sto frequentando anche un corso di acquagym ma sul volume del seno non vedo nessuna riduzione da tempo... anzi tutt'altro. Per questo ho preso questa decisione.
Dott. Pier Luigi Gibelli  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Mantova, Milano, Busto Arsizio
  • 264 risposte
  • 114 Mi piace
Purtroppo o per fortuna viviamo in Italia per cui dobbiamo attenerci alle regole del nostro paese.
La mastoplastica riduttiva in alcune regioni, se vengono rispettati alcuni parametri, può essere erogata con il SSN ma la decisione spetta alla Direzione Sanitaria del singolo nosocomio non al chirurgo.
Privatamente l'intervento è costoso ma la cifra necessaria può arrivare agli 8000€.
Dott. Pier Luigi Gibelli
www.pierluigigibelli.it
Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Grazie
  • 447 risposte
  • 195 Mi piace
Gent.Daniela,
non penso proprio, vedendo le sue foto, che il suo caso rientri tra quelli operabili col servizio sanitario, per cui l'intervento rientra tra quelli operabili solo privatamente. Come già detto dalla collega, spesso si gioca con le parole, infatti ogni mastoplastica riduttiva comporta necessariamente la mastopessi, mentre solo la semplice mastopessi può escludere la riduzione del volume mammario. Quanto al costo ogni chirurgo ha la libertà di chiedere quello che pensa adeguato, anche se può senz'altro trovare preventivi molto più economici, anche la metà, ma la sconsiglio dal provare all'estero, perchè poi non avrebbe l'assistenza necessaria dopo l'operazione, che è importantissima per avere il miglior risultato.
Cordiali saluti dr.Peroni Ranchet
Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Egr. Dottore mi chiedo come mai i costi all'estero siano così inferiori...e comunque mi trovo d'accordo con lei per il resto. Grazie
Dott. Fioravante Orefice  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Genova, Alessandria
  • 23 risposte
  • 12 Mi piace
Gentile Signora,
il suo caso è palesemente risolvibile con un intervento di mastoplastica riduttiva (mastopessi riduttiva, sinonimo).
Con certificazione adeguata l'intervento può essere eseguito tramite il SSN.
Nel caso si dovesse optare per intervento privato lo stesso sarà eseguito in regime di ricovero ed anestesia generale, con un costo complessivo di circa 8.500 € considerando che tale cifra deve essere suddivisa tra le seguenti voci: sala operatoria, degenza, anestesista, primo operatore e secondo operatore.
Segnalo che il secondo operatore deve essere assolutamente un chirurgo plastico capace, se ve ne fosse bisogno (malore del chirurgo?) di portare a termine l'intervento.
Nella cifra sono compresi anche tutti i controlli post operatori fino a remissione di tutti i sintomi.
Distinti saluti
Fioravante Orefice
Dott. Cristiano Biagi  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Lucca, Milano, Spresiano, La Spezia
  • 82 risposte
  • 35 Mi piace
Buonasera Daniela, Come le dicevo, vista la sua situazione è indispensabile una riduzione del Seno con mastopessi. Il costo parte da 6500€, sono sempre comprese le medicazioni e i controlli periodici. Sicuramente le consiglio di affidarsi ad un chirurgo italiano e personalmente andrei sul privato, in quanto i casi come il suo sono all'ordine del giorno, al contrario dell'ambiente pubblico, dove viene eseguita una mastoplastica al mese. Si affidi sempre a professionisti.
campanellino  |  Visitatore  |  Piemonte
  • 826 risposte
  • 282 Mi piace
So che in alcune regioni e se si hanno problemi fisici, come ad esempio dolori, ernie, problemi di postura l'intervento è a carico mutua, prova ad informarti in ospedale
Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Grazie. Tenterò...
Dott.ssa Cristina Bona  |  Basic member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Bologna
  • 91 risposte
  • 40 Mi piace
Gentile Daniela,
mastopessi significa sospensione, innalzamento del seno, riduttiva riduzione del volume.
Ovviamente, se si esegue una riduttiva, si riposizionano le mammelle nella sede corretta, quindi si fa anche una pessi.
In Italia, il SSN difficilmente rimborsa casi come quelli che vedo in fotografia, ma può farne domanda attraverso il medico di base.
Anche se il costo dell'intervento che lei riferisce è elevato, le valutazioni sono soggettive e ogni professionista è libero di chiedere la cifra che desidera.
Io eseguo gratuitamente visite e controlli, anche questa è una scelta soggettiva.
In alcuni paesi dell'Europa, i medici pagano il 30% di tasse. Noi quasi il 60% tra tasse ed enpam... più la costosissima e obbligatoria assicurazione... è quindi difficile fare confronti
Cordiali saluti dr.ssa Cristina Bona
Utente registrato  |  Visitatore  |  Emilia-Romagna
  • 24 risposte
  • 8 Mi piace
Buonasera Daniela..anche io come te mi trovo con un seno.notevole...coppa D o F..dipende un po dal modello e marca..reggiseno...alta 1.55..il mio peso veria tra 65Kg..75 Kg...dipende se rispetto dieta o mi lascio andare, difficile perderli....ma recupetarli ..veloci..comunque anche io problemi di postura...spalle spesso incurvate x nasconderlo un po.ecc...qui in Emilia USL...non passano questi casi...a sentire loro...buona parte delle persone hanno problemi di postura..bisogna essere proprio....superesagerate...io sto accantonando del denaro più un finanziamento e fare mastopessi in privato..unica soluzione...in Italia...
Utente registrato  |  Visitatore  |  Emilia-Romagna
  • 24 risposte
  • 8 Mi piace
Scusa correzzione.porto coppa E o F dipende
Dott. Egidio Riggio  |  Premium member  |  Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica  |  Milano, Palermo
  • 273 risposte
  • 159 Mi piace
Buonasera signora,

l'intervento di riduzione della mammella, se molto grande, è prevista dal nostro SSN, bisogna sia valutato dallo specifico ambulatorio del reparto ospedaliero al quale si rivolgerà. Altro discorso è a quali mani affidarsi, per cui la scelta del reparto o la scelta del chirurgo deve essere oculata e non dettata dai soli costi, commetterebbe un errore dal quale,  poi, difficilmente  tornerà indietro.
Dal punta di vista economico, una spesa di 12000 euro per una mastoplastica riduttiva mi sembra eccessivo, e può trovare seri professionisti anche a cifre ben sotto i 10000 euro.
Saluti

dott. Egidio Riggio
http://www.chirurgiaplastica.mi.it
Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Egr. Dottore la ringrazio per la risposta . Come Lei, penso che sicuramente possa esserci un serio professionista in grado di proporre cifre più abbordabili e molto al di sotto di quella menzionata. E' pur vero che ci sono delle spese come qualcuno fa notare.. in ogni caso il rapporto tra professionalità e giusto compenso dovrebbe essere sempre corretto. Meno "panfili" in mare e più persone felici! Saluti.

Risposta a Daniela

Utente registrato  |  Visitatore  |  Emilia-Romagna
  • 24 risposte
  • 8 Mi piace
Buonasera Daniela posso dirti che in un anno di ricerche tra Emilia Romagna e Lombardia..con visite ..il prezzo piu basso intorno ai 5000.00..trovato in Emilia....ma il chirurgo che mi e piaciuto di piu..che mi ispira piu fiducia con diverse migliaia di interventi di chirurgia eseguiti e di Milano...ma costa intorno ai 7000.00..non ho trovato niente sotto ai 5000.00...con almeno una notte di ricovero...dopo una mastopessi rientrare subito a casa non mi fido..preferisco almeno una notte di controllo...non si tratta di una semplice additiva..e un po piu invasiva la cosa.

Risposta a Utente registrato

Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Grazie. Alcuni chirurghi propongono addirittura un intervento di mastoplastica riduttiva con pessi senza anestesia totale...poi a casa. Credo con costi più contenuti perchè non c'è degenza in clinica. Non so quanto può essere sicuro così. L'alternativa a tutto ciò è un" turismo medicale" (alla francese) dove i costi davvero si dimezzano. Da ciò che ho visto...mi sembra che i chirurghi siano competenti ,c'è degenza in clinica di due notti , assistenza giornaliera in hotel 5 stelle con pernottamento per 4 notti con infermiera diplomata, trasporti in aeroporto A/R e chirurgo a disposizione. A parte i biglietti e l'assicurazione.Allettante direi... Ci fidiamo?

Risposta a Daniela

Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Buongiorno a tutti ,finalmente la prossima settimana sarò visitata da quello che potrebbe essere il chirurgo che mi opererà.... mi è piaciuta la sua competenza. Mi ha proposto qualcosa di innovativo ma con risultato" tradizionale"... proprio come desidererei io. Economicamente mi sembra onesto. Grazie per il supporto. A presto. D.

Risposta a Daniela

Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Aiuto!,,,proprio poco fa ho scoperto che il chirurgo che a breve dovrebbe visitarmi ed insieme decidere per l'intervento di mastoplastica riduttiva non ha la specializzazione in chirurgia plastica! Cosa faccio?....Ringrazio sin da ora chi mi darà tutte le dritte per scegliere al meglio. Grazie. Daniela

Risposta a Jana

Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Grazie. Avrei già deciso...unico dubbio i costi... elevati!

Risposta a Daniela

Daniela  |  Visitatore  |  Puglia
  • 63 risposte
  • 27 Mi piace
Vorrei avere informazioni sul Dott. Nava di Milano. Grazie
memi80  |  Visitatore  |  Sardegna
  • 1 risposte
  • 2 Mi piace
Salve mi sembra di leggere la mia storia come a lei ho qualche chiletto quindi peso uguale e con un seno enorme (7) ,mi sono decisa e dopo le mie visite e analisi richieste dallla Dottoressa ecco che sabato 13 Gennaio ho avuto il mio Intervento , entrata in sala alle 8.30 e pomeriggio gia' in piedi ,nessun dolore e super contenta ,ad oggi mercoledi 17 gennaio pochissimi giorni dall'intervento sempre nessun dolore e abbastanza attiva la mia spesa e stata di 7.000€
Sono Super contenta ..per lei la somma che hanno richiesto mi sembra un troppo da dove viene lei ?
Jana  |  Moderatore
  • 843 risposte
Buongiorno memi80,
sto leggendo il suo commento...Auguri per il nuovo seno!!!:) Gentilmente potrebbe inserirlo nella categoria di recensioni? Qui nella discussione perde un po' di visibilità ed è un peccato. Potrebbe essere d'aiuto alle ragazze che cercano informazioni, medico che eseguirà il loro intervento etc. Avrebbe a disposizione anche le foto prima e dopo da allegare? Per favore descriva la sua esperienza qui: https://www.estheticon.it/aggiungi-storia?url=aHR0cHM6Ly93d3cuZXN0aGV0aWNvbi5pdC9wYXppZW50aS9pbmdyYW5kaW1lbnRvLWRlbC1zZW5vLWF1bWVudG8%3D&procedure=2. Grazie!
Polly  |  Visitatore  |  Lombardia
  • 1 risposte
memi80 dove ha fatto l'intervento è con quale medico, se si può dire. grazie

Altre recensioni

Gli specialisti più vicini a te