Correzione della gobba del naso

Autore:

Il gibbo rappresenta l’inestetismo del naso più frequente, corretto dall’intervento di rinoplastica che, rimuovendo la porzione del dorso nasale, rimodellerà il profilo del naso armonizzando tutto il viso. Come viene eseguito l'intervento della correzione della gobba del naso? E' doloroso? Abbiamo chiesto al Dott. Sergio Delfino, specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed estetica, di chiarire i dubbi più frequenti sull’intervento di rinoplastica per la correzione della gobba del naso.

Indicazioni e controindicazioni alla correzione della gobba del naso

Il naso gibboso presenta solamente un problema estetico oppure può portare anche dei problemi funzionali?

In linea teorica il naso con la gobba apporta solamente un problema di tipo estetico, rare volte può essere associato a delle deviazioni sottostanti che possono aggiungere delle componenti funzionali.

In linea di massima, avere il naso con la gobba, rappresenta esclusivamente un problema di natura estetica.

Rinoplastica - La correzione del naso con la gobba - foto prima e dopo
La correzione del naso con la gobba - foto prima e dopo

Per chi è consigliata l’operazione correttiva del gibbo? Quali sono le possibili controindicazioni?

L’intervento correttivo serve a ridurre la gobba per finalità estetiche, per cui è consigliato a tutte quelle persone alle quali non piacciono la forma e le dimensioni del loro naso e vogliono modificarli, perché avvertono un disagio psicologico oltre che estetico.


In merito alle possibili controindicazioni, è bene innanzitutto ricordare che si tratta di quelle condizioni che non permettono di operare il paziente e non sono da confondere con le complicanze o con gli effetti collaterali indesiderati. Ad esempio l’intervento per la correzione della gobba non è indicato nelle donne in stato di gravidanza, per le persone affette da gravi malattie cardiovascolari o neurologiche o comunque per tutti quei soggetti che presentano cattive condizioni generali di salute. Non possono essere operati gli individui con un'anemia grave o con una scarsa capacità di coagulazione del sangue, ma anche i pazienti con aspettative irrealistiche o con gravi turbe psichiche.


Correzione della gobba del naso – procedure e tecniche

La gobba del naso può essere modificata sia con la tecnica chiusa che con la tecnica aperta?

Sì, certamente, la gobba del naso può essere modificata con entrambe le tecniche di rinoplastica, anche se mi sento di affermare che non è necessaria la tecnica open per la sola gobba del naso.

La tecnica aperta infatti, è stata messa a punto non tanto per trattare la gobba del naso, ma per il rimodellamento della punta e delle cartilagini alari. È una tecnica che prevede un'incisione anche esterna, sulla columella, che vale la pena utilizzare per approcciare a quei nasi che abbiano delle punte complicate o che siano già stati operati senza successo. Ed è dunque preferibile non utilizzarla per una “semplice” correzione di gobba nasale.

Intervento di rinoplastica sul naso gibboso - foto prima e dopo
Intervento di rinoplastica sul naso gibboso - foto prima e dopo

Esiste un modo “non invasivo” per regolare la gobba del naso?

Non esiste un metodo non invasivo per modificare la gobba del naso.I rinofiller possono solo effettuare una modifica parziale e temporanea del profilo nasale.Si utilizzano per camuffare la gobba riempiendo gli avvallamenti che ci sono prima e dopo il gibbo.

La verità è che non esistono modi non invasivi concreti, per eliminare la gobba nasale. Il gibbo è composto da cartilagine e da osso, e questi vanno rimossi sezionando, scalpellando e tagliando, e ciò può avvenire soltanto attraverso la chirurgia e quindi in maniera invasiva.

Il paziente potrà vedere prima dell’intervento quale sarà la forma del naso che potrà avere dopo la chirurgia  di correzione del gibbo? (ad esempio in 3D, ecc.)

In teoria esiste la possibilità di fare fotoritocchi o di utilizzare delle apparecchiature che proiettano l’immagine tridimensionale attraverso più acquisizioni fotografiche. Vengono apportate delle modifiche alle immagini in maniera tale che il paziente possa avere una visione, simulata, di quello che sarà il risultato dopo l’intervento di correzione della gobba del naso.

Rinoplastica - La correzione del naso con la gobba - foto prima e dopo
La correzione del naso con la gobba - foto prima e dopo

Personalmente non utilizzo queste tecniche, anzi le sconsiglio, perché credo che siano molto poco attendibili. Possono creare delle aspettative su un tipo di risultato che poi difficilmente coincide perfettamente con l’effettivo aspetto post operatorio. Preferisco mostrare le foto di altri pazienti operati, così da dare un'idea di ciò che è realmente accaduto dopo l'intervento; sottolineo comunque che si tratta di fotografie, quindi c’è sempre un filtro che altera l’immagine dalla realtà.

Cerco inoltre di farmi spiegare dal paziente quali siano le modifiche che desidera e mi impegno a descrivere a voce, cosa eseguirò in sala operatoria e quali siano i risultati che è bene aspettarsi dall’intervento. Dopo questo accurato colloquio, se le il mio pensiero combacia con i desideri e le aspettatiove del paziente, consiglio di effettuare l’intervento di modifica della gobba del naso altrimenti, meglio non intervenire.

Come avviene l’intervento per la correzione del naso gibboso? Che tipo di anestesia viene praticata?

Per togliere la gobba del naso si effettua una rinoplastica, infatti è impossibile effettuare solo l’intervento per togliere la gobba: il naso non può essere operato a pezzi.

Modificare la gobba del naso occore eseguire una gibbotomia, che è una parte di un’operazione più complessa che si chiama rinosettoplastica.

La rinosettoplastica è un intervento delicato, la sua durata può variare da 1 ora e mezza fino anche a 4 ore, dipende da quanto è necessario rimodellare il naso e da quanto è difficile farlo.

Si tratta di un intervento a bassa invasività ma per il quale è richiesta un’alta precisione chirurgica.

La rinoplastica per la correzione della gobba si effettua in sala operatoria e in anestesia generale. 

Le tecniche principalmente utilizzate sono due: l’approccio chiuso e quello aperto.

Nell’approccio chiuso le incisioni sono tutte all’interno delle narici, in quello aperto invece, c’è anche una sezione esterna sulla columella, che è quel diaframma cutaneo che separa le due narici. 

Le tecniche per togliere nello specifico la gobba del naso sono molte, il chirurgo sceglierà quella più adatta in base al paziente. Di solito, all’intervento per togliere la gobba del naso, si associa quello per la correzione della punta cadente o quello per la deviazione del setto.

Rinoplastica uomo: correzione della gobba del naso
Rinoplastica uomo: correzione della gobba del naso

Correzione della gobba del naso – post operatorio

Quale sarà l’assistenza post-operatoria dopo l’intervento di correzione della gobba del naso? (piastra, tamponamento, fissazione di patch?)

Alla fine dell’intervento di rinosettoplastica per modificare la gobba del naso, per bloccare le ossa e le cartilagini, il chirurgo appone, all’interno delle narici, due tamponi nasali che servono a bloccare il sanguinamento delle ferite ed a sostenere le strutture rimodellate come uno scheletro interno; come supporto esterno invece, si applica un gesso o un’altra placca di biomateriale rigido che tiene bloccate le ossa nasali, dando la possibilità di guarire nella posizione corretta, al riparo da traumi.

Si utilizza spesso anche un piccolo batuffolo di garza sotto le narici, così da poter assorbire eventuali goccioline di sangue che, nei primi due o tre giorni, fuoriescono dal naso.

Fa male? Quanto dura il post-operatorio dopo la correzione della gobba del naso?

Il dolore dopo l’intervento per la modifica della gobba del naso è modesto. Ciò che in genere infastidisce di più i pazienti è fastidio di non poter respirare con il naso per i primi 5 o 6 giorni. A questo si aggiunge il problema della “impresentabilità”, a causa della comparsa di lividi e gonfiori sul viso, soprattutto per i primi 6-7 giorni. Normalmente questa “impresentabilità sociale” dura una decina di giorni.

I tamponi nasali vengono tolti dopo 5-6 giorni, il gesso dopo 7 -
10 giorni.

Già dopo 2-3 giorni si può ritornare a compiere le normali attività quotidiane, il dolore infatti è modesto, resta solo la questione della presentabilità per la presenza delle medicazioni e dei lividi, che consentono di riprendere le attività lavorative a contatto con il pubblico solo dopo almeno 7- 10 giorni.

Intervento di rinoplastica sul naso gibboso - foto prima e dopo
Intervento di rinoplastica sul naso gibboso - foto prima e dopo

Complicazioni dopo l’intervento della correzione della gobba del naso

Le complicazioni classiche, dopo l’intervento per la correzione della gobba del naso, sono il sanguinamento, piccole infezioni delle ferite che portano a una guarigione un po’ più lenta, eventuali formazioni di croste e difficoltà a respirare bene i primi tempi quando si tolgono i tamponi.

Complicazioni più importanti possono essere rappresentate dalle piccole o grandi irregolarità dello scheletro nasale modificato che possono eventualmente richiedere ulteriori trattamenti.

Dopo quanto tempo dalla rinoplastica per la correzione della gobba del naso è possibile vedere il risultato definitivo?

Una buona parte del risultato si inizia già vedere dopo la rimozione del gesso, quindi dopo 7-10 giorni, quando il paziente può già visivamente distinguere che la gobba non c’è più; successivamente alla rimozione del gesso, il naso tende a gonfiarsi parecchio, perché non più schiacciato dal gesso stesso, e tenderà poi a sgonfiarsi lentamente.

Tuttavia, siccome la presenza del gesso impedisce alla pelle di gonfiarsi, quando questo viene rimosso il paziente osserva nei giorni seguenti un leggero aumento delle dimensioni del naso. Questo tenderà poi a sgonfiarsi lentamente: la maggior parte nelle settimane successive, il resto si completa nell'arco di circa 7-8 mesi.

Grazie al Dott. Sergio Delfino per la nostra intervista.

Aggiornato: 15.04.2019

Discussione al tema

Rinoplastica - Novità

Rinoplastica chiusa

Dott. Gianluca Campiglio

Rinoplastica con tecnica chiusa o con tecnica aperta? Come scegliere l’approccio giusto per modificare il proprio naso? ...

Altre recensioni

- Domande frequenti

Gli specialisti più vicini a te   
Calendario interventi dei pazienti